Dieci parole per cambiarti la vita

Possono Dieci Parole cambiare la tua vita?

Per rispondere basterebbe dare un’occhiata ai numeri: centinaia di persone in più di 60 diocesi si riuniscono ogni settimana, per 14 mesi grazie al passaparola di chi ha già vissuto il percorso.

I dieci comandamenti sono un modello di catechesi, rivolto inizialmente ai giovani, ideato nel 1993 da un sacerdote romano, Don Fabio Rosini, responsabile dell’ufficio vocazioni di Roma. L’intento è quello di introdurre al discernimento della volontà di Dio sulla propria vita, un invito a prendersi la “parte migliore”, la propria vocazione.

Il percorso si svolge attraverso incontri settimanali durante i quali, aiutati da un sacerdote e da alcuni laici, si rilegge ciascuna delle Dieci parole per uscire da tante forme di schiavitù che ci condizionano e appesantiscono. È insomma un percorso di liberazione e di bellezza. Si tratta di riscoprire la centralità della Parola come un’esperienza capace di capovolgere letteralmente quella fede fatta di abitudini e di paure, per trasformarla in un invito a “prendere il largo”.

La vera novità però è questa: il fine è quello di affermare, non di negare, e ogni comandamento da divieto si trasforma in un invito ad amare e amarsi. La proposta consiste in una vita in cui l’amore è la nostra chiamata. Don Fabio Rosini pone al centro questo tema nella prefazione al libro che raccoglie le catechesi di Papa Francesco sui Dieci Comandamenti: “Il Papa non legge il Decalogo per vedere quale sia il ‘no’ da dire, ma quale il ‘sì’ da annunciare (…) In Cristo, il Decalogo smette di essere condanna e diventa l’autentica verità della vita umana, cioè desiderio di amore (…) Quando l’impostazione è quella dell’amore allora nulla mi è pesante!”. Le catechesi, passo dopo passo, svelano infatti una fotografia della vita di Gesù, alla luce del quale devono essere lette le Dieci Parole, per poterne comprendere l’essenza profonda.

Ecco come la vita piò cambiare: una fede generica, a volte vissuta in modo del tutto personale, diventa più consapevole, colorata, cosciente del rapporto vero con un Padre che ti ama senza inganni o condizioni. Le Dieci Parole una dopo l’altra ti scavano dentro, anche quelle che pensavi non ti potessero appartenere, ti interpellano, non senza dolore o fatica, ti chiamano a dare risposte nuove a fatti vecchi. Ti donano la clemenza di guardare la bellezza della vita accettandone anche il fallimento.

Bisogna mettersi in gioco, avere il coraggio di compromettersi nella Parola di salvezza che tanto chiede ma molto più inaspettatamente rinnova. Porta fuori dall’abitudine della vita, fa emergere il più bel desiderio di bene che Dio ci ha donato, continuando a chiederci “Vuoi rendere straordinaria la tua vita?”

Marta Lao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *