Caro Don Sgrauso, cosa pensi del pessimo Christian Day di Roma?

Caro don Sgrauso,

mi piacerebbe avere un tuo parere sulla triste vicenda della manifestazione Christian Day a Roma di qualche settimana fa, così ben documentata da Fanpage. Da cattolica democratica non ho potuto che indignarmi per l’assurdità di certe affermazioni e per l’integralismo espresso dai partecipanti. Quand’è che la Chiesa deciderà di aggiornarsi e lascerà perdere la sua morale a dir poco medievale? Mi chiedo perché Papa Francesco non abbia preso le distanze da questa manifestazione, visto che tra l’altro si è svolta a poca distanza dal Vaticano. Grazie in anticipo per la risposta!

Elisabetta, Selargius

 

Cara Elisabetta, intanto grazie per la segnalazione. Io e Rahner (è il nome del mio cane) ci siamo divertiti molto e guardare e riguardare questo video. Davvero esilarante.

Però mi dovresti spiegare perché il Papa, o chi per lui, dovrebbe prendere formalmente le distanze da un raduno che non ha nulla a che fare con la Chiesa cattolica. Quando non sei troppo impegnata ad autocompiacerti per la tua apertura mentale puoi andare a controllare le sigle a cui si può ricondurre la manifestazione e scoprirai che si tratta di associazioni di destra e gruppi più o meno cristiani che nulla hanno a che fare con la Chiesa.

Detto questo hai perfettamente ragione nel ritenere che – senza voler giudicare le persone che vi hanno preso parte – nella manifestazione a cui fai riferimento di cristiano ci sia ben poco. Lo spettacolo che hanno dato i manifestanti è quello di una deriva paranoica, a tratti violenta, di un cristianesimo ridotto a valori da difendere e a battaglie del Bene contro il Male da condurre fino all’ultimo sangue. Si tratta di atteggiamenti che purtroppo mi capita di riscontrare anche in alcuni cattolici.

Se poi c’è qualche dubbio sulla matrice ideologica della manifestazione basta prestare attenzione ai toni apocalittici di alcuni interventi dal palco per capire che il problema non riguardava solo alcune schegge impazzite che incautamente hanno accettato di rispondere alle domande di un Saverio Tommasi a caccia di esaltati da dare in pasto al pubblico di Fanpage.

Detto questo, non ti nascondo un certo disagio nel leggere le tue parole. Ma davvero al grottesco bigottismo di destra, ossessionato dalla battaglia per i cosiddetti “valori non negoziabili”, la soluzione è il tuo patetico conformismo di sinistra, purtroppo oggi diffuso tra tanti cattolici benpensanti? L’alternativa al fanatismo è davvero una Chiesa “democratica” che si adegua in tutto e per tutto alla logica del mondo, cessando così di essere quel segno di contraddizione e profezia di un mondo nuovo che i discepoli di Gesù Cristo sono chiamati a essere?

Comunque aspetto altre segnalazioni, ho bisogno di ridere in questo periodo.

Un caro saluto,

Don Sgrauso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *